skip to Main Content
Contatti +39 0543 092074‬     +39 347 7331152 creative@raffaeleturci.com
10 Consigli Per Difenderti Dagli Hacker

10+1 consigli per difenderti dagli hacker

Sei certo di essere a prova di hacker? Ecco i 11 consigli per la sicurezza informatica, utili per proteggere i tuoi Dati e la tua Azienda.

L’Italia è al 5° posto nel mondo per attacchi informatici, sono cresciuti del 40% nell’ultimo anno. Nella stragrande maggioranza dei casi gli attacchi hacker hanno l’obiettivo di estorcere denaro o danneggiare i siti web: è molto famoso il caso dei computer “bloccati” da ransomware che vengono sbloccati solo dietro riscatto; in altri casi vengono rubate informazioni e dati che potrebbero finire sul web se le vittime non pagano cospicue somme di denaro.

Prima di tutto, non lasciate il cellulare in mano ai vostri figli

Prima di ogni cosa è necessario fare chiarezza su una abitudine comune: lasciare il vostro cellulare in mano ad un bambino è davvero da incoscienti! Oltre al fatto che lasciare i giovani appicciati allo schermo è una pessima educazione, i bambini non capiscono il pericolo dei siti web e possono vedere cose che neppure immaginate, inoltre è molto pericoloso perché possono aprire le porte a malintenzionati e trafficanti di dati.  Molto spesso i Virus Ransomware (i famigerati virus cripto-super-pericolosi) sono installati dai figli che vengono lasciati liberi di “giocare con il computer”.

1) Occhio a mail e messaggi privati

Può sembrare ripetitivo e banale, ma questa è la regola fondamentale: mai cliccare su link e allegati che ci sembrano sospetti. Verifica sempre chi è il mittente: spesso nelle email si pratica il cosiddetto phishing, quando cioè un utente si spaccia per qualcun altro, nella speranza di farti cliccare sul link ed inserire Password o Carte di Credito.  Succede spesso con le banche o le poste, Fornitori di servizi online (per esempio la famosa azienda Aruba).  I link e le email sembrano del tutto vere, ma non lo sono.
Fare sempre attenzione al mittente, quindi. A volte, gli hacker sfruttano anche le identità dei tuoi amici: sul web quindi non fidarti di nessuno. Per avere un indizio in più della sicurezza del messaggio, analizza il link sul quale ti è stato chiesto di cliccare: se l’indirizzo inizia con Https (dove la s è fondamentale), allora probabilmente si tratta di un sito sicuro.  Se hai dubbi, chiedi ad un tecnico o ad un esperto del Web.

2) Seleziona gli amici sui Social

Il web è ormai IL luogo per entrare in relazione. Ma proprio come nella realtà, non sempre le persone che ci avvicinano online hanno le migliori intenzioni. La regola è di non accettare gli inviti di persone che non conosciamo anche “dal vivo” oppure che non si presentano con un messaggio di presentazione, che spieghi i propri obiettivi.  Seleziona bene i tuoi contatti, elimina quelli che non conosci.

3) Naviga in sicurezza, smetti di scaricare!

Come in una città, anche sul web esistono zone più sicure e altre meno. Ci sono contenuti particolari online, che i cybercriminali prediligono per attirare in “trappola” gli utenti: i siti per adulti, per esempio; oppure le piattaforme dove è possibile scaricare gratuitamente contenuti protetti da copyright (film, serie tv, e così via).
Per evitare problemi è sempre meglio navigare in sicurezza, stando alla larga da questo tipo di portali: a volte basta un solo clic “sbagliato” per condividere inconsapevolmente tutti i propri dati. Oppure, quando credete d’aver scaricato un film, in realtà avete scaricato il programma del fantomatico pirata informatico che vi ruberò tutte le informazioni del computer.
Non scaricare film, software o contenuti equivoci. Per proteggerti, ti consiglio di contattare un tecnico informatico esperto e installare un sistema di protezione sul tuo computer.

4) Attenzione alla connessione che stai usando

Se non vuoi essere hackerato, attenzione alle connessioni Wi-Fi pubbliche: in aeroporto, al bar o in altri luoghi pubblici, le connessioni a Internet non sempre sono controllate con la stessa attenzione di quelle private. Evita, se puoi, di utilizzarle, oppure fai attenzione quando lo fai: meglio evitare, per esempio, di accedere alla tua app per l’online banking quando sei connesso a una rete pubblica.

5) Smart Working e Cloud in sicurezza

Oggi lo smart working è all’ordine del giorno per tutti coloro che lavorano: evitate le soluzioni fai-da-te.  Contattate sempre un tecnico informatico esperto per la configurazione degli accessi alla vostra Rete informatica e al vostro Computer.  Una configurazione smart working efficiente e sicura richiede molta esperienza e gli strumenti giusti.
Inoltre, è sempre consigliabile un Firewall professionalenon quelli dentro al router della Tim – ma un dispositivo professionale e affidabile che controlla e monitora tutto quello che passa da Internet.
Se avete bisogno di una valida supervisione vi consiglio di contattare Cesena Informatica (tel. 0547.661755), autentici specialisti della sicurezza per le reti aziendali.
smart working sicuro e senza rischio di intrusioni informatiche

6) Rischio Doxxing: attenzione a cosa pubblichi

La Rete non dimentica. Se pensi di avere il controllo completo di quello che pubblichi online, ti sbagli. Anche quando cancelli una foto, i tuoi dati personali o un commento da un social, infatti, non è detto che qualcuno non l’abbia ormai già “rubato”: sono sufficienti pochissimi istanti per fare uno screenshot.
La regola è: non condividere niente che non vorresti che tua mamma o il tuo datore di lavoro vedano. Ma lo stesso vale anche per la carta di credito, per esempio non inviare la foto della tua carta di credito con WhatsApp.
Eviterai in questo modo il cosiddetto “doxxing”, quando amici o perfetti sconosciuti rubano le tue informazioni private.
È importante in questo senso prestare attenzione alle impostazioni sulla privacy che hai settato sui tuoi diversi profili, scegliendo per esempio di non accettare automaticamente il “tag” di altre persone a tue foto che pubblicano online.

7) Le app non sono un gioco

A causa del successo straripante che alcune di loro hanno – soprattutto quelle di gioco, pensiamo a Fortnite – le app sono diventate il bersaglio preferito di alcuni malintenzionati, non necessariamente hacker in questo caso.
Ci sono per esempio le app che hanno sistemi di pagamento e abbonamento scarsamente trasparenti: mai rivelare i dati delle proprie carte e conti online quando non si è sicuri di chi ha sviluppato il gioco.
Altra cosa da considerare: alcune App sono finte. Mi riferisco a quelle App che hanno lo stesso nome o una icona simile al Gioco del momento, nella fretta di scaricare la App finiamo per cliccare sulla copia fasulla e quindi installiamo un clone maligno che finirà per rubare le nostre informazioni. Fate attenzione a cosa scaricate sul Cellulare, se possibile caricate solo App che hanno avuto recensioni positive e che hanno totalizzato tanti tanti download.

8) Filtra e limita con Parental Control

Bambini e ragazzi di oggi sono nati con uno smartphone e un tablet in mano. Spesso ne conoscono i “segreti” meglio di noi, ma essendo giovani sono più inclinati alla impulsività piuttosto che a prestare attenzione.
L’approccio migliore, per gli adulti, è di conversare sull’argomento in maniera serena, con i propri figli o altri minori di cui si ha la responsabilità. È bene illustrare loro i rischi di alcune attività (come il sexting, di cui abbiamo accennato) e di guidarli a una maggiore consapevolezza, anche per limitarne l’uso durante l’arco della giornata.
Una possibilità in più è di selezionare per loro il cosiddetto parental control – magari insieme con un Firewall –  software che limita l’accesso a determinati siti e contenuti considerati poco adatti a un pubblico troppo giovane. Questo tipo di sistema è particolarmente consigliato per tutti coloro che hanno bambini in casa che usano Internet. E’ inutile bloccare i siti uno ad uno sul computer o sul tablet: usate un sistema Parental Control ed in automatico tutti i contenuti non sicuri saranno bloccati, anche quelli che non conoscete ancora!.

9) Apple Mac, Android, Windows e compagnia bella

La tecnologia è complicata: il mondo è pieno di tecnologia avanzato, quindi bisogna accettare che le tecnologie sono complicate.  Innanzitutto, occorre dotarsi sempre di computer e telefoni aggiornati ed efficienti: per mia esperienza i sistemi Apple offrono una enorme sicurezza e gli strumenti giusti per difendersi, anche se non escludono al 100% i rischi che vi ho elencato.
App Apple e iPhone: tutte le App sono monitorate da Apple e certificate. Ci sono meno App, ma quelle che potete scaricare state certo sono perfette e sicure.
Computer Apple: in 25 anni di utilizzo ho trovato 2 virus, non male. Tuttavia i computer Apple sono pensati per rendere la tecnologia più semplice ed hanno già tutti gli strumenti necessari alla sicurezza di primo livello. Sono ideali sia per uso professionale sia per l’uso in casa, il sistema Parental Control è già presente nei software installati.
Computer Windows: se ne comprate uno, chiedete ad un tecnico di “prepararlo” e installare un antivirus efficiente. Evitate il Fai-da-te.
Cellulari Android: se ne comprate uno, chiedete ad un tecnico di “prepararlo” e installare un antivirus efficiente. Evitate il Fai-da-te.

10) Porte aperte per gli hacker

Quella dell’Internet of Things, l’Internet delle Cose è una grande opportunità, che però può rivelarsi una minaccia. Oggi quasi tutte le “cose” che abbiamo si collegano a Internet: dal forno al termostato. Questo però rende più vulnerabile la nostra sicurezza on line: ogni dispositivo connesso è infatti una possibile porta di accesso per un hackeraggio. Anche perché alcuni produttori non hanno implementato le necessarie misure di sicurezza, oppure voi non fate gli aggiornamenti.
È possibile difendersi da chi ti vuole hackerare, ovviamente. Principalmente in due modi. Innanzitutto installando un buon Firewall, una barriera posta tra i diversi segmenti della rete, che aiuta a proteggere i tuoi dati. I migliori sono dotati di sistemi per la crittografia.
La seconda cosa che possiamo fare è limitare l’uso di tecnologia inutile: è davvero necessario il forno connesso alla Wi-Fi? Possiamo usare password più difficili, anche se i nostri amici dovranno digitare a lungo per collegarsi?
Infine, un altro famigerato nemico: reti PeerToPeer e Torrent: anche questi sistemi per scaricare film sono un autentico passaporto per intrusioni informatiche: evitate di scaricare film paratati e abbonatevi a Netflix! 😉

11) Anche i siti web sono hackerati

Tutti i siti web subiscono attacchi informatici, ma non lo sai. Per questo motivo è necessario fare degli aggiornamenti sui siti affinché siano in grado di scongiurare problemi.
Aggiornamento software, server efficienti, Service Provider che offrono un servizio per aziende, linguaggio html/web sotto controllo, manutenzione periodica, queste sono solo alcune delle operazioni che un Webdesigner vi può offrire per evitare problemi.  Inoltre, non dimentichiamo la cosa fondamentale: fare sempre tanti Backup.
Se desiderate un piano di manutenzione tecnica al vostro sito web, contattami posso offrirvi un servizio completo per garantire lunga vita al tuo sito.
Back To Top
Cerca