fbpx
skip to Main Content
Contatti +39 0543 092074‬     +39 347 7331152 creative@raffaeleturci.com

Coltivatori di Emozioni: turismo esperienziale per sostenere borghi e territori

Scoprire le tradizioni e le eccellenze agricole di un territorio contribuendo a sostenerle: è questa la mission di Coltivatori di Emozioni, la prima piattaforma italiana di social farming che si propone di salvaguardare il patrimonio agricolo nazionale.

Il progetto intende recuperare le tradizioni contadine in via di estinzione, tramandare le numerose biodiversità agroalimentari di cui l’Italia è custode e ripopolare le zone a rischio di abbandono riattivando le microeconomie locali. Un messaggio rivolto tanto ai singoli turisti, sempre più attenti verso soluzioni di vacanza sostenibili, quanto alle aziende, che possono comunicare il proprio impegno verso l’ambiente e, soprattutto, aumentare il proprio rating ESG, l’insieme dei criteri che misura l’impegno delle imprese in termini di sostenibilità.

 

 

Come funziona? È possibile sostenere piccole aziende agricole o produzioni identitarie dei territori, selezionate da Coltivatori di Emozioni secondo un Disciplinare di qualità. Obiettivo del sostegno è il completamento di un progetto specifico dell’agricoltore come la semina, la raccolta, la smielatura o qualsiasi altra attività necessaria alla filiera produttiva.

Diverse le opzioni a disposizione di privati e aziende per diventare un ‘sostenitore delle tradizioni agricole italiane’ ed entrare nella community di Coltivatori di Emozioni: dal semplice contributo a sostegno dell’agricoltore, alle box con selezioni di prodotti, fino alle experience che consentono di partecipare attivamente alle attività delle aziende agricola della rete di Coltivatori di Emozioni.

Da tempo, Coltivatori di Emozioni ha trovato nell’Associazione I Borghi più Belli d’Italia un partner con il quale condividere i propri valori: ne è nata un’alleanza per un progetto di valorizzazione dei borghi storici italiani attraverso il sostegno ai piccoli agricoltori e produttori locali.

 

Articolo tratto da CuociCuoci. Copyright, immagini e testi appartengono ai rispettivi proprietari.

Continua a leggere su CuociCuoci

Maggiori informazioni su https://www.coltivatoridiemozioni.com

 

Back To Top
Cerca