skip to Main Content
IT +39 347 7331152     UK +44 0748 0520929 creative@raffaeleturci.com
Rinominare Le Immagini In Modo Compatibile SEO E Google

Rinominare le immagini in modo compatibile SEO e Google

Sempre più spesso mi vengono chiesti consigli su SEO, Google e come far trovare un sito sui motori ricerca. Una delle regole più semplici ed efficaci consiste nel nominare i file in modo corretto, vediamo come.

E’ chiaro, nel 2020 è diventato normale il self-marketing, cioè le aziende stanno imparando a fare da sé.  Durante i corsi che faccio a giovani Webdesigner o gestori di Negozi online, spesso mi viene chiesto come impostare i nomi dei file.

Impostare correttamente i nomi dei file è una operazione quanto semplice quanto efficace.

 

1. Rinominare il file prima di inserirlo online o copiarlo su WordPress.

I nome dei file non dovranno mai essere composti da cifre o numeri o lettere; quindi se il file ha il nome proveniente dalla vostra Fotocamera del cuore dovrete rinominarlo subito specificando il Titolo della fotografia.
Es. “DSC0001.JPEG” diventerà “Alunni in classe.jpg”
Non abbiate paura di lasciare spazi o lettere accentate, queste fanno parte della lingua Italiana e quindi descrivono il contenuto dell’immagine.  Infatti, i motori di ricerca non sanno guardare le fotografie e quindi non riescono a capire cosa viene raffigurato in una immagine chiamata “DSC0001” e sarà completamente ignorata, mentre una immagine che viene nominata “alunni in classe” ha al suo interno le parole chiave che servono a Google per assegnarla alle giuste ricerche.
Consiglio di non esagerare con la lunghezza dei titoli: massimo 50 caratteri, evitando di usare Virgolette e Parentesi.   Mettete le parole principali all’inizio del titolo.  Miraccomando, non cambiate il nome JPG con altri nomi altrimenti il file non funziona! 🙂

 

2. Che cosa è il Testo Alternativo ALT

Su WordPress e sulle pagine web ci sono dei TAG specifici per indicare cosa raffigura una immagine.  Questo testo si chiama ALT (Alternative text) e viene mostrato mentre l’immagine viene caricata, quindi si vedrà sulla pagina per una frazione di secondi).  Non solo, viene anche inserito nel codice HTML ed è molto molto molto utile per il SEO / Google.  E’ consigliabile inserire una breve descrizione della fotografia, o il titolo dell’articolo, oppure una semplice Didascalia.

Oltre ad ALT, è anche presente TITOLO IMMAGINE, quest’ultimo viene usato per varie ragioni tecniche e vi consiglio di fare COPIA-INCOLLA del testo ALT. In entrambi i casi l’immagine avrà un titolo di senso compiuto.
Google confronta il testo ALT con il nome del file, con il Titolo dell’articolo e infine con l’argomento di cui parlate nella Pagina. Alla fine trarrà le considerazioni finali e deciderà se la vostra pagina e le immagini presenti sono importanti per l’argomento.

 

3. Titoli giusti, e titoli sbagliati 

Inserire un titolo giusto è una cosa molto utile per i motori di ricerca, mentre inserire titoli fasulli è una operazione molto sbagliata. Molte aziende hanno indicizzato infatti i contenuti cercando di sfruttare in modo furbo le regole del SEO.  Queste operazioni vengono smascherate sempre e sono un grave sbaglio perché provocano l’oscuramento della pagina web.
Inoltre, una volta che l’immagine viene indicizzata con un nome, sarà difficile istruire il motori di ricerca sul nuovo nome: una volta che l’immagine viene inserita sul web e dichiarata nella Google Sitemap XML, il nome del file viene contrassegnato al contenuto e se decidete di rinominare il file andreste incontro a diversi disservizi, errori 404 ed altre perdite di tempo prezioso (don’t waste my golden time).  A chi piace buttare ore di lavoro?

 

4. Attenzione a EXIF e META TADA

Alcune macchine fotografiche sono in grado di impostare i META. Questi dati contengono informazioni come il Copyright, il vostro nome e cognome, il luogo in cui è stata scattata la foto, le coordinate Lat/Long, il tipo di Fotocamera e le lenti usate. Altre volte sono riportate informazioni utili: per esempio il Copyright e il nome del fotografo.
Fate attenzione: WordPress legge questi dati e li associa ad ogni immagine assieme con le Keyword, ma dovrete prestare attenzione e decidere se riportare questi dati oppure no.  Non ha senso sprecare SEO e Keyword con informazioni inutili.

 

Quindi, ricordatevi sempre di impostare le immagini con attenzione 🙂

Buon lavoro a tutti

 

There are no products
Back To Top
×Close search
Cerca